LIBIA, MIG-29 IN AZIONE A SIRTE

11 GIUGNO 2020 – Alla fine i cacciabombardieri di fabbricazione russa dispiegati nella base aerea di Jufra sono entrati in azione a ovest di Sirte per fermate l’avanzata delle froze del GNA sostenute dalla Turchia, che nel frattempo prosegue indisturbata il suo ponte aereo di rifornimento su Misrata.

I Mig-29 in forza all’LNA di Haftar avvistati sui cieli di Sirte e da tre giorni stanno bombardando la prima linea turco-GNA che era giunta alle porte della città e che pare sia stata costretta a ripiegare di decine di chilometri verso Misurata. Sono stati colpite colonne militari e batterie contrarre turche. Molte le vittime tra le fila del GNA.

L’obiettivo di Haftar, o meglio dei suoi supporter (Egitto, Emirati, Sauditi, Russia e Francia) è interrompere le linee di rifornimento del GNA da Misurata, dove continuano incessantemente ad atterrare gli aerei cargo C-130 delle froze aeree turche (22 voli in tre settimane) carichi di armamenti per l’offensiva su Sirte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *